Emmissioni - Alpenwald - Alpenwald srl Trento

BIOCOMBUSTIBILI CIPPATO E LETTI FILTRANTI
Vai ai contenuti

Menu principale:


Zero emissioni di CO2
_______________________________________________________________





Il legno è un tessuto molto complesso che viene prodotto dalla reazione di fotosintesi clorofilliana, la quale fissa l'anidirde carbonica e l'ossigeno atmosferico sfruttando l'energia sotto forma di calore solare. Questa reazione, catalizzata dall'enzima Clorofilla fornisce come prodotto un carboidrato, costituente base per la formazione del tessuto legnoso e acqua.

La combustione del legno può essere considerata "CO2 neutra", poichè l'anidride carbonica rilasciata in fase di combustione è pari a quella fissata dalla pianta, durante la crescita, mediante il processo di fotosintesi. In questo modo si chiude il ciclo del carbonio, senza emissioni aggiuntive di gas serra in atmosfera.

La differenza tra la CO2 di origine vegetale (biomassa) e quella di origine minerale (fossile) non risiede nella "qualita" dell'emissione, ma nella sua rinnovabilità. Infatti l'anidride carbonica contenuta nei combustibili fossili e immessa oggi in atmosfera, è stata fissata alcuni milioni di anni fa da piante che non
possono più compensarne il rilascio con la fotosintesi.

In definitiva, il carattere di rinnovabilità proprio della biomassa vegetale è dovuto allo sfasamento temporale (breve, in questo caso) tra la sua fissazione vegetale sotto forma di carbonio e il suo rilascio in atmosfera.

Naturalmente questo bilancio ambientale non tiene conto della CO2 di origine fossile prodotta in fase di raccolta, trasformazione e trasporto della biomassa. Tutte queste fasi della filera richiedono un certo dispendio energetico (la cosiddetta energia "grigia") con conseguenti emissioni di gas serra in atmosfera. Anche per questa ragione sono da preferire le filiere corte e le produzioni locali.

L'emissione di inquinanti con impianti tradizionali

_______________________________________________________________



Tutti i processi di combustione provocano il rilascio in atmosfera di sostanze inquinanti e potenzialmente dannose per la salute e l'ambiente. Da questo punto di vista, gli impianti a biomassa non fanno eccezione.

I principali inquinanti rilasciati in atmosfera in seguito alla combustione del legno sono:

• ossidi di Zolfo (SOx)

• ossidi di Azoto (NOx)

• composti organici (CxHy o COV)

• monossido di Carbonio (CO)

• polveri

Grandi quantità di questi inquinanti sono imputabili all'utilizzo di caldaie e impianti tradizionali di piccole dimensioni, come la "stufa della nonna" oppure i camini aperti.



Torna ai contenuti | Torna al menu